Forse per questo la mia esperienza del film di Almodovar sono state ore immerse nella “età matura” colma di incertezze ma con un apice di chiarezza su quel che è stato.
Una dolce tristezza e il desiderio di continuare a vivere con la sorpresa di ciò che verrà.
Ho raccolto curiosità e pigrizia, ignoranza e indipendenza. Disciplina q.b. Umiltà di fronte a ciò che la vita porge.
E capacità di rimettersi in gioco quando la comprensione e la chiarezza supera la confusione e la fatica, perché torna l’energia e la voglia di fare.
Un film sulla terza età? No. Un film su come funziona la trasformazione quando se ne accetta il rischio.

Di stare meglio.

For privacy reasons YouTube needs your permission to be loaded.
I Accept