La lingua, le parole mi hanno sempre incuriosito.

Come chi mi conosce sa che.. non ho mai potuto contare su una grande memoria: fin da piccola imparare le poesie era per me difficilissimo, e spesso le ricomponevo a senso, senza perderne il significato, ma senza grande riscontro positivo da parte dei professori 🙁 .

Il greco.. la leggenda era che dovevi ricordare tante nuove parole..

Sulla base di questo NON ho fatto il liceo classico.

Cambiamento VS trasformazione Vs…

Ma la passione per l’etimo, il significato e il riconoscimento della forza delle parole mi ha sempre seguito.

La parola “cambiamento” ad esempio.

Che “cambierei ” in trasformazione… e poi perché no, metamorfosi.

La “metamorfosi”, parola che proviene dal greco e che significa “oltre la forma”.

Strano, vero?

sapete che “meta” vuol dire “oltre” in greco e che invece usualmente noi lo si intenda l’arrivo…

Ma piuttosto che una colta figura retorica ad indicare qualcosa che si trasforma, mi piace considerare uno SCHEMA, un PROCESSO attraverso il quale possiamo meta-guardare e lanciare “oltre” lo sguardo.

ReSonance è questo, un PROCESSO di TRASFORMAZIONE che va OLTRE perchè, come dice bene Simone Pacchiele

l’OVVIO E’ ELUSIVO.

per comprendere meglio, Simone vi aspetta a Milano domenica 2 giugno  https://www.simonepacchiele.com/resonance-start/

(P.S. per chi volesse.. Treccani docet:  “metamorfosi /meta’mɔrfozi/ s. f. [dal gr. metamórphosis, der. di metamorphéō”trasformare”]. -. (estens.) [il fatto di cambiare in genere: il suo modo di pensare ha subìto negli ultimi tempi una m. radicale] ≈ cambiamento, modificazione, mutamento, mutazione, trasformazione..)